Accademia di Francia: seggio numero 23

È bella l’edizione di Tutte le fiabe di Charles Perrault, in catalogo per Donzelli.
È curata e coinvolgente la traduzione di Maria Vidale, che firma anche l’interessante postfazione.
La sua lingua ci porta nella Francia di fine Seicento, a confrontarci con le fiabe del grande scrittore e fabulatore francese, membro dell’Accademia di Francia. Fiabe classiche che ritornano, alcune patrimonio dei bambini di molte parti del modo, altre che, per una crudezza ritenuta eccessiva, sono state spesso escluse dalle proposte rivolte ai piccoli lettori, altre ancora che hanno cambiato nome nel passaggio da una cultura all’altra.
Il libro, nato originariamente in Francia presso l’editore parigino Gründ, ha un corredo visivo di figure delicate realizzato da Élodie Nouhen, frutto di abilità e perizia nell’uso delle matite colorate. Élodie, artista e illustratrice francese, ha al suo attivo albi illustrati di qualità per diverse sigle editoriali d’oltralpe. Albi che esaltano il suo lavoro di ricerca, il segno personale, l’uso calibrato del colore.
Silvana Sola