A scuola con i libri

Faccio tutto da me, libro e recensione. E’ in libreria da oggi A scuola con i libri. Avventure di una libraia-maestra, Bur Rizzoli. Perché ho scritto questo libro?  Per rendere omaggio ai tanti bambini che ho incontrato dal 1987 al 1997, quando ero maestra oltre che libraia, e a tutti quelli che ho incontrato nel decennio successivo, in scuole e biblioteche.
In occasione del trentennale della mia esperienza di libraia, posso dire che dopo tutto ciò che ho visto di brutto in giro, nella politica, nell’ Università, nella televisione, nei giornali, nelle associazioni, anche quando si fondano per scopi nobili, insomma dopo aver trascorso più di un decennio solo fra gli  Olimpii, mi è tornata una struggente nostalgia dei bambini. Dentro la nostra classe, una volta chiusa la porta, partivamo ogni mattina per viaggi ed esplorazioni. Con i libri e le figure, con le parole, la gentilezza e l’affetto, con compassione ed ironia. Il merito era tenuto in gran conto ed ammirato, la solidarietà praticata e la gratitudine trovava sempre un posto fra i banchi.
Poi il riso, sempre benvenuto. Al posto del Crocefisso un disegno di Toti Scialoja: “Se uno squalo va alla scuola, c’è un maestro che si sgola”. Che nostalgia! 

Grazia Gotti