Untitled Post

A pescar figure, libri, e librerie.

“Vedi, questo pesciolino vuole andare a scoprire il mondo. Che
idee!”
“Ma guarda un po’ il piccoletto”, intervenne una
vicina che aveva ascoltato i loro discorsi, “Da quando sei diventato
filosofo e colto? Non ce n’eravamo accorti”.
“Signora”, disse in tutta risposta il pesciolino nero,
” Non so cosa intenda lei quando dice che sono filosofo e colto! Io mi
sono semplicemente annoiato di stare qui e non desidero più nuotare inutilmente
avanti e indietro in questo piccolo specchio d’acqua, fingendo di essere
contento…”
Samad Behrangi, Il pesciolino nero, Donzelli Editore

La citazione del bel libro in catalogo per Donzelli è
il punto di partenza ideale per una mostra/installazione che animerà i muri di
Termoli il 7 e l’8 agosto. Un percorso tra particolari specie ittiche, un’immersione
totale nel mondo dell’illustrazione ideato da Laura Fanelli e Alice Lotti (illustratrici e progettiste grafiche, formazione all’ISIA di Urbino,
esperienze in Italia e in Europa). 
Muro come un pesce è un’occasione importante per riflettere sulla
figura dell’illustratore, tra slancio artistico e professione.
A Termoli, tra muri che si trasformeranno in oceani,
acquari, specchi d’acqua lacustre, rivoli, fiumi e mari, vi invitiamo a cercare, in via Marconi,  La luna al guinzaglio, la libreria per
ragazzi impegnata a diffondere un universo editoriale che guarda con attenzione
il mondo delle figure.
E dopo aver guardato pesci di ogni genere potreste
proseguire il viaggio.
Dalla provincia di Campobasso alla Puglia di Castel
del Monte, accompagnati dall’ombra di Federico II,
a caccia
di librerie per ragazzi invece che di falconi.
Attraversando il Parco
dell’Alta Murgia per scoprire ognuno il proprio scorcio di Puglia che
tanto amò il puer Apuliae.
Il viaggio per le librerie vi porterà alla libreria Ambarabacicicoco’, Corato, il luogo più
vicino che dovrete assolutamente visitare è il Castel del Monte. Ne consigliamo
la visita al tramonto.
Addentrandoci nel Parco si arriva a Ruvo di Puglia
dove oltre alla libreria L’Agorà, c’è una splendida cattedrale romanica che
toglie il fiato e riempie gli occhi del bianco che la riveste.
A settembre a Ruvo riprende il Talos festival, appuntamento emozionante che quest’anno vedrà il  coinvolgimento delle bande musicali.
Proseguendo il nostro viaggio a sud quasi al confine
con la 
Basilicata troviamo Santeramo in Colle e la
libreria Equilibri.
Per ridiscendere verso il mare vi consigliamo di
fermarvi a Conversano, dove da qualche mese c’è la libreria Le storie nuove che,
insieme al castello della città e al suo centro 
storico, meritano una bella visita.
Per avere ulteriori informazioni sulle librerie vi invitiamo a visitare il blog dell’ Associazione delle librerie indipendenti.
Silvana Sola e Agata Diakoviez