21 DONNE ALL’ASSEMBLEA

Le donne italiane votarono per la prima volta nel 1946.
Votarono in tanti paesi e città per ripristinare i consigli comunali.
Poi, nello stesso anno, votarono di nuovo per eleggere i rappresentanti del popolo all’Assemblea costituente.
Fra questi rappresentanti le donne erano ventuno: nove comuniste, nove democristiane, due socialiste, una per il Movimento dell’Uomo Qualunque. Erano molto diverse fra loro – per età, ceto, esperienza – eppure, in quel periodo definito “uno stato di grazia”, riuscirono a lavorare insieme.
Alcune parteciparono al dibattito che partorì la Carta costituzionale.
Chi erano queste donne?
Si presenta stasera alle 21, al Teatro Virginian di Arezzo, 21 DONNE ALL’ASSEMBLEA, il nuovo libro di Grazia Gotti per l’editore Bompiani. L’incontro è promosso dalla libreria per ragazzi La casa sull’albero.
Mercoledì 30 novembre il libro sarà presentato a Torino, sempre alle 21, alla Libreria il Ponte sulla Dora.
Domani, martedì 29 novembre, la tappa del tour è a Bologna, ore 18.30, alla Libreria per Ragazzi Giannino Stoppani. 
Vi aspettiamo!



La redazione Zazienews